Prova del palo grazie a Casper: il futuro dell’Ethereum

14. dicembre 2018

Dopo anni di sviluppo, l’algoritmo di consenso della rete Ethereum sarà ora aggiornato a Proof of Stake.

Il consenso conosciuto nell’estrazione di Bitcoin formula

Ethereum sta facendo qualcosa: Vitalik Buterin, l’inventore della moneta criptata, ha pubblicato un articolo di qualche tempo fa in cui si dice che presto verrà creato un sistema ibrido tra la Prova di lavoro e la Prova di palo. Il consenso conosciuto nell’estrazione di Bitcoin formula come prova di lavoro deve essere combinato con un sistema di prova di palo noto come Casper: Attenzione! Bitcoin Formula 2018 – truffa o funziona? In termini concreti, ciò significa che l’1% dei blocchi deve essere assicurato tramite la prova del palo.

Parallelamente allo sviluppatore di Ethereum Vlad Zamfir, Buterin ha perfezionato la sua versione del sistema Proof of Stake. Secondo Karl Floersch, sviluppatore di ConsenSys che partecipa anche a Casper, la rete con Casper deciderà prima di tutto a favore della versione più sicura – non necessariamente la più rivoluzionaria:

“Vitalik ha infine scritto una versione ben funzionante del consenso sulla prova del palo che potrebbe non essere così rivoluzionaria come quella di Vlad”.

Se ciò accadesse davvero, sarebbe molto eccitante: avresti avviato il primo sistema di prova di palo sulla piattaforma Ethereum. Ciò significherebbe naturalmente anche che il concetto di prova di palo dei test di laboratorio verrebbe testato nel mondo reale in una grande rete. Così si può vedere se la prova del palo è migliore o peggiore della prova di lavoro.

I sostenitori di questo sistema di consenso credono che questo ridurrà significativamente il consumo di elettricità di Ethereum: I minatori mangiano molta elettricità, che poi non è più necessaria.

I critici, d’altra parte, sottolineano che è proprio il costante cambiamento – e ora l’unica implementazione parziale della prova del palo – che alla fine dimostra che questo sistema di consenso non sarà mai pienamente implementato.

Buterin, tuttavia, lo considera un primo passo importante. Secondo lui, questo passo deve essere realizzato con la terza fase dello sviluppo di Ethereum, nota come Metropolis:

“La prova del palo sarà uno dei principali obiettivi di Metropolis. Al momento stiamo lavorando ad un prototipo a Python”.

Prova del palo – miniera virtuale su Ethereum

Che cos’è la prova del palo? In definitiva si può immaginare come una sorta di “virtualizzazione” delle miniere. La prova di lavoro è il classico protocollo di consenso e la base del processo minerario: i minatori cercano un blocco che soddisfa determinate condizioni a seconda della difficoltà. Oltre alle transazioni che devono essere combinate nel blocco, un contatore chiamato Nonce viene variato fino a quando un checksum calcolato – l’hashish – ha una struttura che corrisponde alle condizioni. Questi calcoli costano denaro per le attrezzature e l’elettricità.

Nel processo di proof of stake, gli stakeholder investono in ultima analisi, in questo processo di consenso. Tuttavia, il denaro non viene investito in elettricità e attrezzature. In Casper, i minatori virtuali conosciuti come Validadors metteranno i loro soldi a disposizione del sistema: Sanno di perdere i loro soldi se non giocano secondo le regole del consenso.

Il primo passo di Casper
Il piano di Buterin è di utilizzare inizialmente la prova del palo come una sorta di checkpoint: Ogni cento blocchi viene controllato quasi a titolo di esempio se i blocchi contengono transazioni corrette.

Floersch sta attualmente lavorando alle cosiddette “Fork Choice Rules” per Pythereum, il cliente Ethereum di Python. Queste regole determinano come i validatori scelgono la catena corretta per l’aggiunta di blocchi.
I validatori guardano queste diverse versioni della catena a blocchi e prendono una decisione su quale sia quella corretta. La quantità di etere associata ad una versione a catena di blocchi è un orientamento in questa scelta.